Skip to main content

La Data Monetization ad oggi apre nuovi interessanti scenari, lasciando ampio spazio alle opportunità rivolte ad aziende e organizzazioni. 

In particolare, la monetizzazione del dato può rappresentare un importante input di sviluppo per tutte quelle realtà che scelgono di intraprendere un percorso di tipo Data-Driven, o sono nella condizione di gestire attività di Data Connection, Data Analysis, trasformazione e valorizzazione dei dati. 

Al contempo proprio la Data Monetization consente una diversificazione delle attività di business, rappresentando un’opportunità importante per dare vita a nuovi prodotti o servizi, fornendo ulteriori sbocchi sui mercati.

La Data Monetization comporta tuttavia una profonda riflessione relativa a quelle che sono le logiche di business, aprendo la mente alle nuove possibili modalità attraverso le quali il valore del dato può trasformarsi in un valore di mercato.

Ogni informazione infatti può influire in maniera significativa su specifiche dinamiche di business, o al contrario può costituire una delle variabili che, seppur in maniera indiretta, può generare valore per i clienti o potenziali tali. 

In questo modo le piccole e medie imprese, così come le grandi aziende, possono monetizzare il valore generato mediante la creazione, l’analisi, l’elaborazione e la raccolta dei dati.

In questo articolo vedremo in che modo tutto questo è possibile e quali sono i possibili vantaggi che ogni azienda può trarre dal Data Monetization business model.

Data Monetization: definizione e significato

Con il termine Data Monetization si fa riferimento all’opportunità di monetizzare i dati, sia internamente mediante lo sviluppo di diverse progettualità di Analytics, che esternamente, attraverso vendita, scambio o condivisione dei dati con “attori” esterni all’azienda.

Il secondo ambito citato appare oggi sicuramente il meno “maturo”: questo non significa però che non meriti di essere esplorato, e anzi, può rivelarsi estremamente utile se ne si comprendono le opportunità.  

La quantità e l’eterogeneità delle fonti di dati attualmente a disposizione permettono ad ogni azienda, pur avendo un core business differente, di trarre valore attraverso la vendita, lo scambio o la condivisione dei dati, dando così vita a nuove occasioni di mercato. 

Insomma, la Data Monetization gioca un ruolo chiave quando si parla di benefit, vantaggi e opportunità, permettendo di ottimizzare i processi di decision-making, così come la creazione di nuovi prodotti e servizi che incontrino bisogni e necessità del potenziale cliente, fino ad arrivare alla personalizzazione della Customer Experience.

Occorre tuttavia tenere presente che, oltre alle opportunità di monetizzazione interna, ogni business può optare per la monetizzazione esterna dei dati che ha generato e di cui è proprietario, impiegandoli al pari di veri e propri asset.

Monetizzazione dei dati e approcci aziendali

Le piccole e medie imprese possono sfruttare la monetizzazione dei loro dati in relazione a tre approcci distinti:

  • Per promuovere e migliorare i processi interni e le decisioni aziendali
  • Per sviluppare le informazioni relative a nuovi prodotti e servizi
  • Per vendere le informazioni offerte a mercati nuovi ed esistenti 

Questi approcci tuttavia presentano notevoli differenze, andando a influire in maniera significativa sulle tipologie di capacità e sull’impegno che le stesse richiedono.Di contro, ognuno di essi costituisce un’importante opportunità di business, permettendo a ogni impresa di fare la differenza in un mercato ampio, diversificato e ormai saturo.

Data Monetization e miglioramento dei processi interni

L’impiego dei dati al fine di migliorare i processi operativi, così come la qualità dei processi decisionali, per quanto possa non risultare particolarmente “affascinante” quando si tratta di monetizzare i dati è senza alcun dubbio il più immediato e funzionale

I dirigenti spesso tendono a sottovalutare i rendimenti finanziari che possono essere generati utilizzando i dati per creare efficienze di carattere operativo.

Le aziende iniziano a constatare risultati positivi nel momento in cui affidano l’analisi dei dati ai dipendenti che sono in grado di prendere decisioni, come ad esempio quelli che sono soliti interagire con il cliente, supervisionare lo sviluppo dei prodotti/servizi, o ancora mettere in atto i processi di produzione. Grazie alle intuizioni basate sui dati e a regole decisionali efficaci e chiare, ogni attività di business può sviluppare servizi più significativi, valutando e soddisfando in toto le richieste, i bisogni e le necessità dei clienti e ottimizzando la produzione.

Data Monetization e informazioni sullo sviluppo di nuovi prodotti/servizi

La maggior parte delle aziende gode dell’opportunità di arricchire i propri prodotti/servizi o di crearne di nuovi grazie all’analisi dei dati (Data Science), fenomeno che generalmente viene identificato col termine “wrapping”.

La Data Science utilizza i dati per soddisfare clienti sempre più esigenti, con l’obiettivo di fidelizzarli e incrementare le vendite, aumentando produzione e fatturato.La Data Science è un vero e proprio processo creativo di Data Monetization, grazie al quale le aziende possono identificare con maggiore facilità i problemi dei loro clienti, offrendo soluzioni mirate, efficaci e in grado di soddisfare le aspettative. 

Data Monetization e vendita dei dati

Sono innumerevoli le aziende che hanno timore di vendere i propri dati.

Tuttavia l’innovazione tecnologica, la regolamentazione, e lo spostamento delle preferenze dei consumatori hanno contribuito inevitabilmente a trasformare i tradizionali modelli di reddito per la maggior parte delle imprese, a prescindere dalle dimensioni del business.

Parallelamente, l’era digitale ha dato il via a una trasformazione estremamente dinamica e altrettanto rapida.

Non è certo un caso che molte aziende abbiano visto i tradizionali flussi di reddito esaurirsi di fronte ai cambiamenti che non sono riuscite ad intercettare o a comprendere. 

Problematica piuttosto comune è caratterizzata dalla difficoltà a differenziarsi dalla concorrenza, identificando al contempo quelle che possono essere le opportunità di ridurre i costi, generare nuove entrate, e intercettare potenziali clienti. 

Vendere i propri dati rappresenta una possibile soluzione per ovviare a tale criticità.

Da tempo, infatti, le aziende che operano nel settore delle telecomunicazioni hanno scelto di vendere i propri dati sul mercato mediante operatori terzi, i quali possono essere acquistati per sviluppare campagne marketing di più ampio respiro, avendo l’opportunità di integrare i dati già in possesso con quelli esterni forniti dalle Telco.Ma non pensiamo solo ai dati di marketing, pensiamo anche a tutti i dati di produzione che raccogliamo ogni giorno: anche questi possono interessare terze parti.

Data Monetization: quali sono i vantaggi

Ogni azienda ha come imperativo la crescita del proprio business, la quale può avvenire solo mediante una maggiore penetrazione nel mercato. 

Diviene perciò necessario lo sviluppo di nuovi prodotti o servizi, la diversificazione, così come l’apertura di nicchie di mercato che permettano al business di fare la differenza. 

Proprio la diversificazione porta con sé una serie di vantaggi che aprono nuove importanti opportunità, come conoscere nuovi mercati e ridurre di conseguenza i rischi legati all’esposizione dell’attività su un unico settore “convenzionale”.

Ancora una volta dunque i dati giocano un ruolo fondamentale per comprendere i clienti, studiarne le abitudini di consumo, e adottare campagne di advertising mirate, minimizzando i rischi.

Il tutto grazie a una maggiore conoscenza, e all’opportunità di sperimentare e testare il rapporto con i propri clienti, promuovendo la Lead Generation.

Conclusioni

Abbiamo in mano oggi un potenziale non del tutto sfruttato.

Ogni organizzazione raccoglie quotidianamente dati che potrebbero fruttare dei guadagni.

Con la Data Science possiamo studiare in maniera scientifica i dati, comprendendone il valore monetario e di utilizzo.

Per ricevere ulteriori contenuti esclusivi su Data Science, Big Data e Machine Learning ti invito a iscriverti alla newsletter “Il valore dei dati in azienda” sul mio sito web https://www.riccardomanuelli.it/newsletter

Oltre agli articoli del blog, riceverai direttamente nella tua casella di posta elettronica utili “casi studio” di aziende che applicano l’analisi dei dati, che ti aiuteranno a capire cosa puoi fare per la tua impresa!

All’iscrizione riceverai il primo contenuto omaggio “In che modo i dati possono aiutare a ridurre le spese aziendali?”.

Ti aspetto!